image

ME23, work for progress

La manifestazione leader in Italia per le soluzioni innovative e sostenibili per le costruzioni e l’involucro 

 

Appuntamento dal 15 al 18 Novembre 2023

Scopri tutte le novità

image

ME23, work for progress

La manifestazione leader in Italia per le soluzioni innovative e sostenibili per le costruzioni e l’involucro 

 

Appuntamento dal 15 al 18 Novembre 2023

Scopri tutte le novità

In evidenza
UNICMI pubblica i dati aggiornati sul mercato dell’involucro edilizio per il 2022 e le proiezioni per il 2023
image
Il contributo pubblico e gli incentivi fiscali saranno essenziali per sostenere il settore e mantenere i livelli di crescita previsti.

L’Ufficio Studi Economici UNICMI ha presentato in un webinar dedicato l' aggiornamento semestrale del Rapporto sul mercato dell’involucro edilizio 2022 (rilasciato a marzo 2022), che contiene le previsioni di chiusura 2022 e le proiezioni 2023 relative al mercato italiano dei serramenti e delle facciate continue.

Anche se gli eventi bellici e le forti turbolenze sul mercato delle materie prime hanno comportato una radicale revisione delle previsioni di crescita per il biennio 2022-2023, la ripresa del settore rallenta ma continua: il settore del recupero (ristrutturazioni) residenziale crescerà dell’12% nel 2022 e del 7% nel 2023, le nuove costruzioni cresceranno del 7% nel 2022 e del 5% nel 2023. Per quanto riguarda i serramenti, il mercato crescerà nel 2022 dell’10,4% e del 6,2% nel 2023; quello dei serramenti e delle facciate continue nel segmento non residenziale crescerà invece complessivamente del 9,6% nel 2022 e del 5,6% nel 2023.

Dopo la chiusura di un eccezionale 2021, per il 2022 si conferma una crescita in linea con quanto abbiamo previsto nel report di marzo, che risente della forte incertezza dello scenario politico internazionale e delle forti turbolenze sul mercato delle materie prime e dei prodotti energetici” ha commentato il Prof. Carmine Garzia, responsabile scientifico dell’Ufficio studi UNICMI.

L’inflazione impatta direttamente sui consumi delle famiglie riducendo il reddito disponibile e costringe anche le imprese a rivedere la propria struttura di costi, sacrificando una parte della redditività operativa. Questo spiega perché la crescita domanda di serramenti e facciate sarà fortemente ridimensionata nel 2022 e nel 2023. Il settore delle costruzioni e la relativa filiera avranno comunque performance di crescita superiori rispetto alla crescita generale dell’economia, ma il contributo pubblico sarà fondamentale per sostenere il settore, sia attraverso la conferma degli incentivi alle ristrutturazioni edili e alla sostituzione dei serramenti sia attraverso l’effettivo avvio degli investimenti previsti dal PNRR”

 

UNICMI, Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche dell'Involucro e dei serramenti, ha confermato il proprio patrocinio a ME 2023 e contribuisce alla definizione del nuovo progetto grazie al punto di vista privilegiato delle aziende associate e delle ricerche dell’ufficio studi.