image

MADE extra

Un pomeriggio di dialogo e confronto sul cambiamento e il futuro del mondo delle costruzioni e non solo: parleremo di pratiche di costruzione innovative e degli obiettivi della direttiva "green" dell'UE, di facciate e delle nuove tendenze progettuali.

Scopri il programma e partecipa! L'ingresso è gratuito

Scopri tutte le novità

image

MADE extra

Un pomeriggio di dialogo e confronto sul cambiamento e il futuro del mondo delle costruzioni e non solo: parleremo di pratiche di costruzione innovative e degli obiettivi della direttiva "green" dell'UE, di facciate e delle nuove tendenze progettuali.

Scopri il programma e partecipa! L'ingresso è gratuito

Scopri tutte le novità

COSTRUZIONI E INVOLUCRO, LO SCENARIO PER ASSIMPREDIL ANCE
image
Per il comparto è ora di cambiare passo, con l’obiettivo di creare una visione strategica d’insieme e una politica di settore all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione.

Il comparto delle costruzioni, in ottica di filiera, è in tutto e per tutto una “macchina economica”: produce fatturati importanti con ricadute significative sull’indotto, genera valore e crea occupazione perché ad alta intensità di capitale umano. Il settore, però, deve riposizionarsi, attuando un decisivo cambio di passo. 

Occorre ripensare il concetto di costruzione dalle fondamenta: servono più innovazione, sostenibilità ed efficienza energetica. Bisogna muoversi sul fronte della rigenerazione urbana, e dimostrarsi capaci di cogliere, sotto la spinta della politica europea ed italiana, tutte le opportunità offerte dalla transizione ecologica. 

Consumi energetici, spreco di materie prime, mancanza di circolarità, cementificazione, cambiamenti climatici: per la qualità green del pianeta l’attuale patrimonio costruito è uno dei temi da mettere in agenda. Serve maggiore responsabilità e voglia di innovazione con l’obiettivo di riformulare un nuovo modello di rigenerazione, già in atto a partire dalle città. 

ME 2023, che Assimpredil Ance patrocina, sarà l’occasione per riflettere collegialmente su questi temi, valorizzare le innovazioni messe in campo dalle imprese e avviare quelle collaborazioni e sinergie senza le quali non sarà possibile raggiungere il risultato: perché la sfida della sostenibilità si vincerà solo se tutti, istituzioni, imprese, professionisti e società civile, l’affronteranno insieme.