IL SETTORE DELLE COSTRUZIONI E LA QUARTA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE: L'INDUSTRIALIZZAZIONE EDILIZIA E GLI EDIFICI COGNITIVI

Giovedì 14/03/2019 | Ore 14.30

Padiglione/i 10 G01 - G15 BSMART! Costruzioni

Organizzato da eLuxLab & DICATAM, Università degli Studi di Brescia in collaborazione con MADE expo e Agorà


Lo scopo dell'evento risiede nella possibilità di riflettere sulla crescita impressionante (un ritorno dal passato?) della Industrializzazione e della Prefabbricazione Edilizia (Off Site Manufacturing: OSM) sui mercati internazionali a livello globale, in concomitanza con la transizione dal settore della costruzione e dell'immobiliare al settore dell'ambiente costruito.
OSM, così come DfMA (e altri acronimi), hanno, infatti, acquisito rapidamente una vasta popolarità in Europa e negli Stati Uniti, anche in considerazione delle politiche e delle strategie che hanno riguardato il Clean Energy Management e la economia circolare e sostenibile.

Le strategie industriali del governo britannico (Industrial Strategy, Construction Deal, Consultation), l'iniziativa del governo federale tedesco sull'edilizia residenziale (Wohnungsoffensive) o la legge francese (Loi ELAN) testimoniano chiaramente come la modularità, interpretata con mezzi di produzione versatili e sartoriali, sia ormai percepita dai decisori politici come cruciale per lo sviluppo del comparto.

Gli stessi principii iniziano, inoltre, a essere applicati al settore infrastrutturale, oltre che a quello edilizio.

Contestualmente, negli Stati Uniti, alcuni operatori stanno avviando iniziative imprenditoriali di grande rilievo, attuando significativi investimenti (ad esempio, Amazon & Plant Prefab, Autodesk & Project Frog, Airbnb, Alphabet, ecc.).

Tutto ciò comporta, anzitutto, l'ambizione di colmare lo storico divario che intercorre tra il settore della costruzione e quello della manifattura, in virtù di una qualità del prodotto industrializzato che si pretende assai superiore a quello relativo alle esperienze del secolo scorso.

Alcune piattaforme digitali industriali, in grado di gestire combinatorialmente componenti ed elementi normalizzati e interoperabili, sono state recentemente proposte, ipotizzando anche il ricorso all'intelligenza artificiale.
Sidewalk Labs, una iniziativa riconducibile a Google, in corso a Toronto, ad esempio, ha proposto un configuratore edilizio, mentre in altri casi si immaginano piattaforme comuni ai due settori della costruzione e dell'autoveicolo.

Ciononostante, l'affermazione della Industrializzazione Edilizia implica la presenza di elevati fabbisogni di capitale e una consistente domanda anelastica, a fronte di una rivisitazione della filiera (tra cui l'accorciamento della catena di fornitura).

Le nozioni di collaborazione e di integrazione urgono, dunque, infine, i diversi attori del processo a mutare, almeno in parte, la propria identità.

Di fatto, invece di condurre il settore delle costruzioni verso quello manifatturiero, grazie alla Quarta Rivoluzione Industriale, è possibile che il primo entri nell'ambito della Service Provision e dei Living Service (WeCompany appare come il riferimento per eccellenza), nel momento in cui il secondo compie la stessa parabola (si pensi ad alcuni gruppi automobilistici che mirano a divenire erogatori complessivi di servizi per la mobilità).

In altri termini, le Smart Home e i Cognitive Building (così definiti da IBM, Siemens, Google, Amazon, Facebook, Apple, Microsoft) diverrebbero veicoli per erogare servizi alla persona e, addirittura, per progettare comportamenti.

CON LA PARTECIPAZIONE E GLI INTERVENTI DI:

UN SETTORE DELLA COSTRUZIONE E DELL'IMMOBILIARE RIVISITATO: VERSO UN CONFIGURATORE COMPORTAMENTALE?

  • Angelo Ciribini
    Università degli Studi di Brescia, CNR & EC3

LO EU BIM TASK GROUP E LE STRATEGIE DIGITALI EUROPEE PER IL SETTORE

  • Milena Feustel
    EU BIM TG & Bundesministerium für Verkehr und digitale Infrastruktur

ARCHITECTS & SUPERUSERS

  • Randall Deutsch
    University of Illinois Urbana-Champaign

PRODOTTI CONTRO COMMESSE (PROCESSI): LA QUESTIONE LOCALIZZATIVA NELL'EDILIZIA INDUSTRIALIZZATA

  • Forest Flager
    Katerra

L'OTTIMIZZAZIONE DEI MODERN NETHODS OF CONSTRUCTION PER LA TRASFORMAZIONE DEL SETTORE: IL PUNTO DI VISTA DEL REGNO UNITO

  • Matthew Gough
    MACE

UNA DIGITALLY ENABLED DELIVERY ENTERPRISE: MIND A MILANO

  • Nicola Colella
    AECOM

CONDUCE:

  • Angelo Ciribini
    Università degli Studi di Brescia, CNR & EC3

 

CREDITI FORMATIVI:

ARCHITETTI 3 cfp | INGEGNERI 2 cfp | GEOMETRI 1 cfp | GEOLOGI art. 7 comma 10 Regolamento per la formazione professionale continua dei geologi

Scarica le presentazioni

Angelo Ciribini

Any Behavioural Off Site Management?

Scarica
Nicola Colella

Why we believe
A BREAKTHRUGH REVOLUTION in the way the BUILT ENVIRONMENT is designed and delivered shall not longer be delayed

Scarica
Randall Deutsch

Architects as Superusers

Scarica
Forest Flager

Product vs. Project: Addressing Localization in Industrialized Construction

Scarica
Matt Gough

From Construction to Production

Alain Waha

the 3rd Platform
Digital transformation of the AECO (Architects Engineers Contractors Owners) INDUSTRY

Scarica

CONSTRUCTION & DESIGN 4.0

Iniziativa realizzata in Accordo per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo con il contributo di Regione Lombardia