Archmarathon Selections

Il contest dell'architettura nato da un’importante collaborazione tra MADE expo e il prestigioso concorso internazionale Archmarathon

Padiglione/i 1 N01-P10


Archmarathon [email protected] expo: ecco i vincitori!

Sabato 16 marzo, dopo le Lectio Magistralis degli architetti Fantoni, Faranda e Molinari, si è svolta la cerimonia di premiazione dei 14 progetti vincitori.

 

Gli studi che accederanno di diritto all’edizione worldwide di ARCHMARATHON, che si svolgerà a Milano nel 2020, sono:

ART & CULTURE

ART & CULTURE

The Bonjour India Experience – Spacematters

 

Motivazione: il padiglione, progettato a mano e pop, mostra una forte capacità di essere replicabile, definendo un modo contemporaneo e vivo di comunicare la cultura.

EDUCATIONAL BUILDINGS

A walking box - Unarchitecte


Motivazione: il progetto mostra una forte sensibilità rispetto al punto di vista dei bambini e la capacità di progettare uno spazio di libertà e creatività aperta.

EDUCATIONAL BUILDINGS
BARS & RESTAURANTS

BARS & RESTAURANTS

John Antony – Linehouse

Motivazione: quando l'Oriente incontra l'Occidente è sempre una grande sfida. In questo ristorante molto sofisticato il design dello spazio abitativo, le sezioni interne delle sale da pranzo e le decorazioni generano un ambiente unico ed emozionante, in grado di arricchire tutti i sensi.

LANDSCAPE & INFRASTRUCTURE

Şİşhane Town Square - Tabanlioglu Architects

 

Motivazione: il design dello spazio pubblico e la sua capacità di mediare tra due diverse parti della città, lungo una sezione molto difficile, è risolto con una scelta urbana semplice e sensibile.

LANDSCAPE & INFRASTRUCTURE
PRIVATE HOUSING

PRIVATE HOUSING

Casa IV - Mesura

 

Motivazione: la dipendenza di questa casa privata mostra una chiara visione dello spazio domestico e la capacità di gestire il programma funzionale attraverso semplici segni e un'abile strategia ecologica.

WORKSPACES

Goede Doelen - D/Dock

Motivazione: questo spazio per il coworking è stato gestito per creare un ambiente di lavoro accogliente e domestico, mantenendo la qualità dello spazio esistente attraverso un'intelligente strategia di riciclaggio e rigenerazione.

WORKSPACES
COMMERCIAL RETAIL

COMMERCIAL RETAIL

Lampi surrealisti nel centro di Napoli – BT Architetti

 

Motivazione: il progetto mostra un atteggiamento sensibile, mescolando attentamente lo spazio esistente e, allo stesso tempo, un approccio pop e visionario alla vita contemporanea.

SPORT - Ex-aequo

Unidad de vida articulda - UVA San Javier - Empresa de Desarollo Urbano de Medellin – EDU


Selezionato per Archmarathon America 2019


Motivazione: questo nuovo complesso è un risultato intelligente del dialogo aperto con la comunità locale, la comprensione del sito e una forte visione del design che offre all'ambiente un vero spazio pubblico
per la sua comunità.

 

SPORT - Ex-aequo
SPORT Ex-aequo

SPORT Ex-aequo

Comprensorio sciistico Arabba - Aspro Studio

 

Selezionato per Archmarathon Worlwide 2020

 

Motivazione: il comprensorio sciistico rappresenta la necessità di pensare a una strategia globale che mescoli paesaggio contemporaneo, consapevolezza sociale e sensibilità

PRIVATE HOUSING INTERIOR

Casa Burés - Estudio Vilablanch – Elina Vilá y Agnès Blanch

 

Motivazione: il progetto dell'interior design è il risultato di una chiara comprensione dell'edificio esistente, un uso sensibile dei materiali e la capacità di creare spazi per la vita contemporanea

PRIVATE HOUSING INTERIOR
HOTEL & LEISURE

HOTEL & LEISURE

Termalija Family Wellness - Enota


Motivazione: il complesso programma funzionale in questo caso è stato sapientemente gestito attraverso un chiaro processo di progettazione, che ha generato un nuovo frammento di paesaggio contemporaneo, in grado di dialogare con l'ambiente esistente.

MIXED USE

Drivelines Studios - LOT-EK

 

Motivazione: Drivelines Studios mostra chiaramente la forza del design contemporaneo nell'offrire a una comunità urbana un punto di riferimento imponente e allo stesso tempo uno spazio caldo da vivere nella vita quotidiana.

MIXED USE
RETROFITTING

RETROFITTING

Functional reuse of an ex factory in Lumezzane - aa-ls Luigi Serboli - Pierangelo Scaroni

 

Motivazione: la ridefinizione del patrimonio industriale è uno dei problemi più difficili da affrontare nei nostri paesaggi contemporanei e questo progetto mostra una chiara sensibilità nel generare un buon esempio in ciò che dovrebbe essere fatto in aree così delicate.

RELIGIOUS BUILDINGS

Crematorium Siesegem - Kaan Architecten

 

Motivazione:questo progetto mostra una chiara sensibilità nell'uso di materiali naturali, strutture prefabbricate, luce naturale e paesaggio, offrendo alle sue comunità temporanee uno spazio di pace e buon silenzio.

RELIGIOUS BUILDINGS
CARE & HOSPITALS

CARE & HOSPITALS

Outdoor Care Retreat – Snohetta


Motivazione: questa "casa sull'albero" contemporanea è il risultato di un processo che vuole portare l'umanità e una qualità calda e diffusa in uno spazio dedicato alla cura dei pazienti. Un buon esempio di ciò che ogni ospedale dovrebbe considerare di avere nel suo ambiente esterno.

La selezione

I 28 studi internazionali ospitati a MADE expo - Archmarathons Selection per presentare il loro progetti sono stati selezionati attraverso una Open Call e una selezione proposta dai giurati. 

 

Gli studi invitati hanno presentato il proprio progetto davanti ad un folto pubblico e alla prestigiosa giuria composta da Luca Molinari, Matteo Fantoni e Marzia Faranda.

 

Gli Studi presenti:

 

– aa-ls Luigi Serboli - Pierangelo Scaroni – Archiplanstudio – Aspro Studio – Benthem Crouwel Architects – Beza Project – Boffa Petrone & Partners – BTArchitetti – Compagnie-O architects – D/Dock – DC 10 Architects – El Equipo Creativo – Empresa de Desarrollo urbano de Medellin – EDU – Enota – Estudio Vilablanch – Elina Vilá y Agnès Vilablanch – Filippo Taidelli Architetto – Jean-Paul Viguier et Associés – Kaan Architecten – Linehouse – Lot-ek – Mesura – Pool Architekten – Renesa Architecture Design Interiors Studio – Snohetta – SpaceMatters – Tabanlioglu Architects – unarchitecte – Vudafieri Saverino Partners – Yu Momoeda Architecture Office

  • Archiplanstudio-copia.jpg
  • Aspro-Studio-copia.jpg
  • Benthem-Crouwel-Architects-copia.jpg
  • Compagnie-O-copia.jpg
  • EDU-copia.jpg
  • Estudio-Vilablanch-copia.jpg
  • Filippo-Taidelli-copia.jpg
  • Jean-Paul-Viguier-et-Associees-copia.jpg
  • Linehouse-copia.jpg
  • Lot-Ek-copia.jpg
  • Mesura-copia.jpg
  • Pool_Architekten-copia.jpg
  • Renesa-copia.jpg
  • Snohetta-copia.jpg
  • Spacematters-copia.jpg
  • Tabanlioglu-copia.jpg
  • Unarchitecte-copia.jpg
  • Yu-Momoeda-copia.jpg
  • aais_Luigi_Serboli-copia.jpg
  • beza-copia.jpg
  • boffa-copia.jpg
  • bt-architetti-copia.jpg
  • dc-10-copia.jpg
  • ddocks-copia.jpg
  • elquipo-copia.jpg
  • enota-copia.jpg
  • kann-copia.jpg
  • vudafieri-copia.jpg

La giuria

La giuria, formata da Luca Molinari, Matteo Fantoni e Benedetta Tagliabue,  valuterà  durante MADE expo i 28 progetti internazionali e decreterà i 14 vincitori che di diritto acederanno alle finali ARCHMARATHON 2019.

Luca Molinari

Luca Molinari

Presidente di Giuria
 

Architetto, critico e professore associato di Storia contemporanea e teoria dell’architettura presso la SUN (Second University of Studies, Napoli) e Cornell Università universitaria di architettura, arte e pianificazione a Roma.
Tra il 2005 e il 2006 è stato direttore della NABA School of Design (Milano) e direttore del master NABA Interior Design (2010-2011).

 

Segue

Matteo Fantoni

Matteo Fantoni apre il suo studio a Milano nel 2007 dopo una lunga esperienza come partner presso Foster and Partners (1991–2007). Dall’apertura del suo Headquarter a Milano, Matteo Fantoni Studio ha operato in diverse parti del mondo svolgendo attività quali Masterplanning, Progettazione Architettonica e Product Design basandosi sui principi di una Progettazione Integrata, Flessibile ed Ecosostenibile all’insegna della creazione di progetti dalla spiccata qualità volumetrica incentrata sui dettagli architettonici e di forte valenza urbana e sociale.

Segue
Matteo Fantoni
Benedetta Tagliabue

Benedetta Tagliabue

Benedetta Tagliabue studied architecture at the Istituto di Architettura di Venezia (IUAV) and currently acts as director of the international

architecture firm Miralles Tagliabue EMBT, founded in Barcelona in collaboration with Enric Miralles in 1994 and opened its office in
Shanghai since 2010. She is also the director of the Enric Miralles Foundation, founded in 2011, whose goal is to promote experimental
architecture in the spirit of her late husband and partner Enric Miralles.

 

Segue

GOLD SPONSOR


  • Dirello
  • Italcementi
  • TTM Rossi

SILVER SPONSOR


  • Egoluce