BONUS EDILIZI BY UNICMI


L’Agenzia delle Entrate ha promulgato il Provvedimento per lo sconto in fattura e la cessione del credito.
 

Disposizioni di attuazione degli articoli 119 e 121 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, per l’esercizio delle opzioni relative alle detrazioni spettanti per gli interventi di ristrutturazione edilizia, recupero o restauro della facciata degli edifici, riqualificazione energetica, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti solari fotovoltaici e infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.

 

I punti fondamentali sul cassetto fiscale:

In caso di utilizzo diretto del credito vale quanto dispone il punto 5.1 che afferma:

“I cessionari e i fornitori utilizzano i crediti d’imposta di cui al punto 3 esclusivamente in compensazione ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo n. 241 del 1997, sulla base delle rate residue di detrazione non fruite dal beneficiario originario. Il credito d’imposta è fruito con la stessa ripartizione in quote annuali con la quale sarebbe stata utilizzata la detrazione, a decorrere dal giorno 10 del mese successivo alla corretta ricezione della Comunicazione di cui al punto 4 e comunque non prima del 1° gennaio dell’anno successivo a quello di sostenimento delle spese“.

 

Mentre in caso di cessione del credito:

“6.1 In alternativa all’utilizzo diretto, a decorrere dal giorno 10 del mese successivo alla corretta ricezione della Comunicazione di cui al punto 4, i cessionari e i fornitori possono cedere i crediti d’imposta ad altri soggetti, ivi inclusi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari, con facoltà di successiva cessione”.

Sono disponibili solo per utenti registrati al sito UNCSAAL

- Documento Unicmi su “Serramenti e Incentivi” aggiornato al 10 agosto 2020
- Provvedimento - pdf
- Modello per la comunicazione dell'opzione - pdf
- Istruzioni per la compilazione - pdf