L'architettura e l'edilizia rispondono alla voglia di ripartenza

Il mondo della building community ha voglia di ripartire e la fiera è l'opportunità per incontrarsi in sicurezza e fare business in libertà


Il settore fieristico-congressuale ha ripreso ad essere lo strumento di business che permette ad aziende e professionisti di rispondere con forza a mesi di lock-down lavorativo, produttivo e sociale.

Nonostante la trasformazione digitale in questi ultimi mesi abbia subito un’accelerazione inarrestabile, l’evento fisico è ancora considerato come elemento centrale e insostituibile, l’asset primario su cui costruire la ripresa del nostro paese.
 

Lo dimostra anche la partecipazione alla prima fiera fisica post lockdown, Milano Unica, che si è tenuta l’8 e il 9 settembre nei padiglioni di Rho Fieramilano: un messaggio forte di ripartenza, coesione e fiducia. Nel quartiere fieristico di Fiera Milano sono state attivate misure igienico-sanitarie che rappresentano un’eccellenza per il comparto fieristico e che mettono espositori e visitatori nella condizione di interagire e muoversi all’interno dei padiglioni e fra gli stand in totale sicurezza e libertà di movimento.
 

Anche dallo Stato arriva un supporto per il settore con il decreto Rilancio e il Superbonus, e la possibilità di scegliere un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori o, in alternativa, la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.  Queste nuove misure, che si aggiungono alle detrazioni previste da Sismabonus ed Ecobonus, rappresentano una misura strategica e fondamentale per il comparto dell’edilizia e delle costruzioni.

L'appuntamento con il settore dell'architettura e dell'edilizia, per ripartire in sicurezza, è MADE expo 2021!

Scopri tutte le novità della decima edizione!