MADE expo 2017: a Milano per tornare a crescere

Nel 2017, anno di svolgimento MADE expo (la fiera di riferimento per il mondo dell’architettura, della costruzione e dell’edilizia), è prevista una crescita del 2,6% degli investimenti in edilizia.


«Seguendo le indicazione delle imprese, nel 2013 abbiamo intrapreso la strada della biennalità di MADE expo. A tre anni di distanza registriamo con favore che questa decisione è stata presa anche dai colleghi di Bologna». spiega il presidente MADE Eventi, Roberto Snaidero commentando la notizia dello svolgimento negli anni pari del Saie di Bologna. «Tale scelta contribuirà ad armonizzare un calendario fieristico a oggi troppo affollato, consentendo alle aziende di gestire al meglio le proprie risorse».

Positivo anche il commento del presidente ANCE, Claudio De Albertis: «Quella della biennalità è una scelta assolutamente ragionevole che il mercato chiedeva da tempo e che condivido pienamente. Non dimentichiamo, infatti, che le più importanti manifestazioni fieristiche europee si tengono ogni due anni».

In questo nuovo panorama MADE expo, universalmente riconosciuta come una delle più importanti manifestazioni internazionali e punto di riferimento in Italia per il mondo dell’architettura e delle costruzioni, giocherà un ruolo fondamentale. Grazie alla sua formula in quattro Saloni tematici specializzati e a un palinsesto ricco e articolato, infatti, partecipare a MADE expo garantirà alle aziende una vetrina unica che consentirà loro di sfruttare a pieno la ripresa prevista per l’anno prossimo e che, secondo stime del Cresme, registrerà un incremento del 2,6% degli investimenti in edilizia.

L’edizione 2017 rappresenterà dunque un trampolino di lancio unico per gli espositori che, presentando un’offerta qualitativa di prim’ordine, occuperanno otto padiglioni di Fiera Milano Rho. Già oggi, a poco meno di cinque mesi dalla manifestazione, si contano oltre 520 espositori e il 60% della superficie espositiva occupata.