LA RIQUALIFICAZIONE DEI CONDOMINI

Viaggio tra modelli innovativi, attori del mercato, protocolli d’intervento, meccanismi d’incentivazione e l’informazione al condominio

Sabato 11/03/2017 | Ore 10.00

Pad. 10 Innovazione

Da dove partire? In Italia ci sono circa un milione di condomini, per oltre 14 milioni di famiglie residenti per un totale di circa 27 milioni di unità immobiliari tra appartamenti, uffici e negozi. Calcolando che un appartamento di circa 80m2 nella città di Milano emette 3.160 kg di CO2 all'anno e che l'intera città metropolitana conta quasi 1,5 milioni di abitazioni, per la sola climatizzazione residenziale vengono emessi 4,5 miliardi di kg di CO2, questo offre una panoramica di quanto diventi essenziale la riqualificazione energetica del comparto. Inoltre, se il quadro legislativo rende obbligatori gli interventi di riqualificazione energetica su immobili esistenti oggetto di lavori di manutenzione, il tema assume le forme di un’importante opportunità per il rilancio dell’edilizia e del mercato immobiliare in un ottica sostenibile, sia in termini ambientali che economici. Non a caso il governo sta promuovendo gli interventi sul risparmio energetico, attraverso una detrazione fiscale 2017 che cresce fino al 75% se l’intervento riguarda il condominio.


Crediti Formativi

Sappiamo tutti quanto la Strategia Energetica Nazionale sia determinante per rimettere in moto l’economia italiana. Gli obiettivi che persegue sono di primaria importanza: ridurre il costo dell’energia per gli utenti finali, migliorare la sicurezza energetica del Paese, favorire la crescita economica sostenibile, superare gli obiettivi al 2020 del pacchetto europeo Clima-Energia mantenendo alti standard di qualità del servizio.
Si tratta di obiettivi importanti, certamente non più eludibili, per la cui realizzazione è necessario ripensare l’edilizia nel suo complesso, attraverso specifici interventi di efficientamento.

Crediti rilasciati:

Architetti 2 CFP, Geometri 2 CFP, Ingegneri 2 CFP, Geologi 2 CFP.
(Art. 7, comma 10 regolamento APC)

I relatori

  • Michele Chiogna
    Consigliere di Amministrazione dell'Istituto Trentino di Edilizia Abitativa (ITEA)
  • Antonio Frattari
    Dipartimento Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica - università di Trento
  • Sylvain Labbé
    Bureau de Promotion des Produits du Bois du Quebec
  • Ola Jonsson
    Architect at the Berg, C. F. Moller - Sweden
  • Michele Zulini
    Ufficio Normativa FederlegnoArredamento