L’EDIFICIO SI VESTE A NUOVO

Materiali e sistemi tecnologicamente avanzati per un involucro efficiente

Friday 10/03/2017 | Time 10.00

Pad. 10 Innovazione

L’incontro affronta il tema dell’innovazione dell’involucro, mostrando come lo sviluppo nel settore dei componenti trasparenti e opachi possa offrire validi strumenti per la costruzione di edifici energeticamente efficienti, con una particolare attenzione al rapporto tra progetto, estetica e sostenibilità. Sarà un viaggio tra le diverse tecnologie che oggi l’innovazione offre anche nel rispetto della normativa specifica di settore e l’occasione per un'analisi critica delle questioni relative all'uso e la progettazione di tali componenti


Formative credits

Un edificio energeticamente efficiente parte da un involucro ben progettato. L'involucro edilizio è infatti sempre stato considerato un elemento chiave per garantire il comfort ambientale e l'efficienza energetica.
In passato, e in qualche misura ancora oggi, il suo principale obiettivo è stato il miglioramento delle proprietà di isolamento termico, strategia vincente finché i progettisti e gli utenti hanno concentrato la loro attenzione solo sulla domanda di riscaldamento. Da quando ha iniziato a essere considerata la domanda complessiva di energia (riscaldamento, raffreddamento, illuminazione) questo approccio ha mostrato tutti i suoi limiti per questo oggigiorno la pelle degli edifici si è trasformata in un componente tecnologico complesso, dinamico e multifunzionale in grado di gestire e controllare i flussi di energia e di massa, di immagazzinare e rilasciare energia e di diventare esso stesso una fonte di energia netta.


L’involucro ha quindi un ruolo sempre più determinante e oltre ad assolvere il compito di mediazione architettonica e costruttiva tra l’ambiente interno e quello esterno, rappresenta uno dei principali mezzi espressivi su cui i progettisti sempre più spesso sperimentano linguaggi e componenti costruttivi. In questo contesto lo studio del dettaglio diventa fondamentale.

Crediti rilasciati:

Architetti 2 CFP, Geometri 2 CFP, Ingegneri 2 CFP, Geologi 2 CFP.
(Art. 7, comma 10 regolamento APC)

I relatori

  • Michele Chiogna
    Consigliere di Amministrazione dell'Istituto Trentino di Edilizia Abitativa (ITEA)
  • Antonio Frattari
    Dipartimento Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica - università di Trento
  • Sylvain Labbé
    Bureau de Promotion des Produits du Bois du Quebec
  • Ola Jonsson
    Architect at the Berg, C. F. Moller - Sweden
  • Michele Zulini
    Ufficio Normativa FederlegnoArredamento