Progettare, progettando la luce


Progettare la luce e riconoscerne il valore imprescindibile all’interno di qualsiasi progetto architettonico significa anche padroneggiare i migliori strumenti in modo da sfruttarne tutto il potenziale.

L’utilizzo della luce è un elemento da non sottovalutare nella progettazione dello spazio per il suo stretto rapporto con il comfort ambientale, la percezione visiva e il benessere psicofisico.

Un livello costante di luce durante la giornata o l’abuso di luce artificiale sono fattori che creano disturbo nelle persone rendendo gli ambienti non “sani” e impattando sulla salute fisica e mentale.

Nelle città europee oltre il 90% della giornata si spende indoor quindi l’attenzione alla qualità ambientale della luce è fondamentale dalla casa al posto di lavoro.

Ma la luce naturale oltre ad acuire la sensazione di benessere incrementando i livelli di serotonina, incrementa soprattutto l'efficienza energetica della casa, aumentandone il valore.

Nel corso degli anni sono state introdotte diverse soluzioni per illuminare sempre più con la luce naturale gli spazi interni senza stravolgere l’architettura della casa; diversamente l’alternativa è rappresentata dalla luce artificiale, con infinite possibilità di scelta tra cui anche soluzioni smart a basso impatto ambientale.

Citiamo un progetto che è andato ben oltre la pura progettazione di spazi valutando con studi e simulazioni su modelli fisici, la relazione tra luce naturale e ritmi circadiani.

Il progetto internazionale “Model Home 2020”, 25 case prototipo in Europa e Nord America, oltre a realizzare edifici ad impatto climatico neutro e con un alto grado di vivibilità, ha consentito la raccolta di dati quantitativi, modellizzazioni e sondaggi sulla vita delle persone nelle abitazioni.

Carbonlight Homes Kettering (England) HTA Design

Tra gli edifici del progetto le due case gemelle CarbonLight Homes costruite nel Regno Unito nel 2011 sono state le prime a soddisfare lo Zero Carbon Standard del governo britannico con un rapporto finestra-pavimento per casa di 1:4.

Il segreto di uno spazio ben illuminato è anche nell’integrazione tra progettazione delle luci e progettazione degli arredi. È buona regola sia per i nuovi interventi che per le ristrutturazioni progettare gli schemi dell’impianto elettrico con i relativi punti luce prima o contemporaneamente al progetto degli arredi non come spesso accede in una fase successiva.

Una proiezione più completa di questo approccio può consistere nell’integrare la progettazione delle luci addirittura negli elementi architettonici dell’ambiente come pavimenti, colonne o controsoffitti.